• Logo Pagine Gialle
  • Logo Pagine Bianche

TUTTI I SERVIZI DELL'AZIENDA UNITÀ SANITARIA LOCALE FERRARA:
COME, DOVE E QUANDO

L’Unità Operativa si occupa di:

  • sorveglianza sulle malattie trasmissibili degli animali e gestione delle emergenze epidemiche;
  • sorveglianza sull’igiene delle produzioni zootecniche e degli alimenti in allevamento e presso gli stabilimenti del settore, ivi compresa la gestione delle allerta   riguardanti alimenti e mangimi;
  • controllo della popolazione canina e felina.

Convivere con gli animali
I controlli effettuati dai veterinari dell’AUSL di Ferrara sugli animali d’affezione, cani e gatti in particolare, hanno come fine la prevenzione del randagismo e la salvaguardia del loro benessere nei diversi luoghi: canili, gattili, colonie feline, allevamenti e pensioni, rivendite, toelettature, ecc.

Sterilizzazione chirurgica di gatti delle colonie feline
La limitazione delle nascite dei felini che vivono in libertà ha lo scopo di tutelare il benessere degli animali delle colonie feline e mantenerne la compatibilità con l’ambiente. Vengono sterilizzati gratuitamente gatti di colonie feline regolarmente censite. Gli interventi sono svolti presso tre ambulatori veterinari, a Ferrara, a Portomaggiore e al Lido degli Estensi.

Verifiche del benessere animale o di casi di presunto maltrattamento
Consistono in controlli sullo stato di salute, dell’ambiente di vita, dell’alimentazione e delle cure riservate all’animale segnalato. Si verifica inoltre l’iscrizione all’Anagrafe canina comunale.

Informazioni: www.ausl.fe.it

COME
Richiesta scritta, indirizzata all’Autorità sanitaria (esposto al Sindaco). Non è previsto alcun ticket.

Morsicature animali
L’intervento prevede la visita veterinaria dell’animale morsicatore per escludere il rischio rabbia e per effettuare una valutazione comportamentale. In caso di accertata pericolosità, si prescrivono misure particolari di detenzione e/o percorsi di recupero educativo-comportamentale. È previsto il pagamento del ticket per la visita all’animale morsicatore.

Passaporto per cani, gatti e furetti
In tutti i Paesi dell’Unione Europea è obbligatorio un apposito passaporto per i cittadini che intendono muoversi all’interno del territorio della UE (senza fini commerciali), con il proprio cane, gatto o furetto. L’obiettivo è quello di tutelare la salute pubblica nei confronti di una grave malattia trasmissibile all’uomo, quale è la rabbia.

COME
Previo pagamento del ticket, presentandosi direttamente con l’animale, che deve essere identificato (microchip) e vaccinato per la rabbia.

DOVE

  • Ferrara – via A. Cassoli 30 primo piano previo appuntamento tel. 0532 235982
  • Copparo – c/o Casa della Salute via Roma 18 – tel. 0532 879062 su appuntamento
  • Cento – via U. Bassi 1 tel. 051 6838203 – su appuntamento
  • Migliarino – via Fiorella 8 tel. 0533 649702/08 su appuntamento
  • Portomaggiore – c/o Casa della Salute Portomaggiore-Ostellato via E. De Amicis 22 tel. 0532 817308/12 su appuntamento

Lotta alla zanzara tigre
L’ABC per difendersi
Che cosa fare:

  • trattare regolarmente (ogni 7-20 giorni circa a seconda del prodotto utilizzato) i tombini e i pozzetti di sgrondo delle acque piovane e le zone di ristagno con prodotti  larvicidi reperibili presso le farmacie;
  • eliminare i sottovasi, o comunque evitare il ristagno di acqua al loro interno, e in ciotole, giocattoli, teli dove si formano ristagni ecc.;
  • verificare che le grondaie siano pulite e non ostruite;
  • coprire le cisterne e tutti i contenitori dove si raccoglie l’acqua piovana con coperchi ermetici, teli o zanzariere ben tese; tenere pulite fontane e vasche ornamentali, eventualmente introducendo pesci rossi che sono predatori delle larve di zanzara tigre.

 

Come proteggersi:
per proteggersi dalle punture di zanzara possono essere utilizzati strumenti di protezione individuale repellenti per gli insetti, e negli ambienti domestici le spiralette fumiganti e i diffusori a piastrine o liquido.
Si consiglia di vestirsi sempre con pantaloni lunghi, maniche lunghe e colori chiari; di non utilizzare profumi, soprattutto nelle ore del giorno.
Il Dipartimento di Sanità Pubblica è impegnato nell’ambito del “Piano regionale per la lotta alla zanzara tigre e la prevenzione della Chikungunya e della Dengue”.


Sicurezza alimentare

Il sistema di garanzia si fonda su un doppio livello di responsabilità:

1. quella dell’”Operatore del Settore Alimentare”, responsabile della salubrità degli alimenti prodotti

2. quella dell’”Autorità Competente” addetta al controllo ufficiale dei processi produttivi.

Il sistema di garanzia è, quindi, un sistema integrato, fondato sull’analisi del rischio, la rintracciabilità degli animali e degli alimenti e la gestione delle emergenze.
In tale ambito, la Direzione Attività Veterinarie effettua il controllo ufficiale di parte terza sui diversi segmenti della filiera, dai campi alla tavola. Preleva inoltre campioni di alimenti e di altre matrici per controllarne la regolarità e sorvegliare i rischi microbiologici e chimici emergenti. I controlli effettuati dal Servizio Veterinario pubblico, programmati in base alle indicazioni regionali, consistono in verifiche, ispezioni, campionamenti e audit, nei seguenti settori.

Anagrafe Zootecnica:
negli allevamenti bovini, ovicaprini, suini, equini e avicoli registrati si verifica la corretta identificazione e registrazione degli allevamenti e degli animali nella Banca Dati Nazionale Zootecnica, ai fini della rintracciabilità di animali e produzioni.

Sanità Animale:
vengono attuati con varie modalità i piani di sorveglianza delle malattie gravi e diffusive o trasmissibili all’uomo degli animali di allevamento, quali bovini (tubercolosi, brucellosi, BSE, blue tongue, leucosi enzootica), ovicaprini (brucellosi, scrapie), suini (pesti, trichinosi), equini (West Nile Disease, anemia infettiva, morva ecc.), avicoli (influenza aviaria, salmonellosi) ecc.

Igiene delle Produzioni Animali:
negli allevamenti zootecnici, mangimifici, stabilimenti che trattano sottoprodotti, depositi e rivendite di mangimi, grossisti di farmaci e farmacie, i controlli sono diversi e possono riguardare la sanità e il benessere degli animali, il trasporto animale, l’igiene delle strutture, la gestione degli impianti e attrezzature, l’uso del farmaco veterinario e campionamenti per la presenza di residui potenzialmente pericolosi in mangimi e produzioni alimentari.

Monitoraggio Zone di Produzione di Molluschi Bivalvi:
l’attività di sorveglianza sanitaria delle Zone di Produzione di Molluschi Bivalvi si svolge mediante
campionamento di molluschi e acqua, da cui si traggono valutazioni sul rischio microbiologico e biotossicologico delle diverse zone di produzione che, in taluni casi, impongono l’adozione di provvedimenti di chiusura delle zone di raccolta. Le zone di produzione del Ferrarese comprendono allevamento dei mitili in mare aperto e zone di litorale marino con raccolta di Chamelea gallina (conosciuta come vongola comune), ove è consentita la raccolta per l’immediata commercializzazione per il consumo umano; i Canali di Comacchio e la Sacca di Goro, dove si allevano e raccolgono vongole veraci, con invece obbligo di depurazione dei molluschi prima della commercializzazione.

Igiene Alimenti di Origine Animale:
presso gli impianti di produzione, deposito, lavorazione, trasporto, commercializzazione o somministrazione di alimenti di origine animale si effettuano verifiche strutturali e gestionali degli impianti, nonché l’esecuzione di campionamenti di prodotti o alimenti.

Sistema di Allerta Alimenti e Mangimi:
l’attivazione del sistema di allerta è previsto per gli alimenti o mangimi che rappresentano un grave rischio per la salute umana e animale, per i quali è richiesto un intervento immediato per escludere l’alimento dal circuito distributivo e dalla disponibilità del consumatore. L’attivazione parte dal risultato dei campionamenti, ma può anche originare da segnalazione dei consumatori, da indirizzare agli Uffici veterinari territoriali.

Pronta disponibilità medico-veterinaria SOLO per emergenze di sanità pubblica veterinaria quali, ad esempio, il sospetto di malattia infettiva degli animali d’allevamento, il maltrattamento animale, l’incidente stradale che coinvolge mezzi di trasporto di animali, le tossinfezioni alimentari.
NON è disponibile in caso di richiesta di “diagnosi e cura” degli animali da reddito o d’affezione, per le quali ci si deve rivolgere alle strutture veterinarie private.

Copertura oraria: dalle 15 alle 8 dei giorni feriali e dalle 15 del venerdì alle 8 del lunedì successivo.

COME
Attivazione tramite 118 o i numeri di cellulare:

  • Distretto Centro-Nord – 335 7494996
  • Distretto Ovest – 335 7494997
  • Distretto Sud-Est – 335 7494998
Ausl Ferrara
×