• Logo Pagine Gialle
  • Logo Pagine Bianche

TUTTI I SERVIZI DELL'AZIENDA UNITÀ SANITARIA LOCALE FERRARA:
COME, DOVE E QUANDO

È il numero di telefono attivo 24 ore su 24 che ogni cittadino chiama gratuitamente in caso di emergenza (esempio grave malore, incidente, infortunio). Per consentire al personale che riceve la chiamata di comprendere rapidamente il problema ed intervenire tempestivamente con i mezzi e il personale più adeguato, è indispensabile rispondere alle domande poste dall’operatore della Centrale Operativa, fornendo anche chiare e precise indicazioni logistiche/ stradali per agevolare l’arrivo dei mezzi di soccorso. L’equipaggio stabilisce la struttura di cura ritenuta più idonea, sia a livello provinciale che regionale, dove trasportare il paziente al fine di garantire la risposta più adeguata al caso.

Il Pronto Soccorso
Ci si rivolge al Pronto Soccorso nei casi di emergenza/urgenza che non possono essere evasi né dal MMG/PLS né dal medico di Continuità assistenziale. Chi si rivolge al pronto soccorso accede alle cure a seconda del carattere di priorità che viene attribuito alla propria patologia. La priorità è valutata da infermieri esperti attraverso il triage: attribuisce a ogni paziente un codice-colore indicante il livello di gravità d’urgenza e quindi anche di priorità e di accesso: 

  • Codice rosso. Paziente molto critico; con priorità massima, accesso istantaneo alle cure
  • Codice giallo. Paziente in potenziale pericolo di vita, accesso rapido alle cure
  • Codice verde. Paziente che necessita di una prestazione medica che può essere eseguita anche dopo qualche ora, senza compromettere le funzioni vitali
  • Codice bianco. Non vi è interessamento delle funzioni vitali, il PS non è la struttura deputata a rispondere in prima istanza a tali prestazioni.

È importante ricordare che i codici colore assegnati al momento dell’accesso al Pronto Soccorso definiscono solo le priorità di accesso alle cure, non sono un criterio per definire l’eventuale ticket da pagare.
Può essere richiesto dall’interessato, da persona da lui delegata o da un erede legittimo o testamentario la copia del verbale di Pronto Soccorso, presso l’ufficio Spedalità della Direzione Sanitaria ospedaliera. Tale documentazione richiede il pagamento di un ticket.
DOVE

  • Ferrara – Cona – Pronto Soccorso c/o Azienda Ospedaliera S. Anna
    via A. Moro 8 Cona-Ferrara
  • Argenta – Punto di Primo Soccorso c/o Ospedale “Mazzolani Vandini”
    via Nazionale Ponente 7
  • Cento – Pronto Soccorso c/o Ospedale “SS.ma Annunziata” – via G. Vicini 2
    Lagosanto – Pronto Soccorso c/o “Ospedale del Delta” – via Valle Oppio 2
  • Comacchio – Punto di Primo Intervento Territoriale nel periodo estivo presso la Casa della Salute “S. Camillo” – via R. Felletti 2

Nei soli mesi di luglio e agosto, in concomitanza con l’attivazione della guardia medica turistica, è aperto un punto di Continuità Assistenziale.

I ticket di Pronto Soccorso
In base alla normativa regionale vigente (D.G.R. 389/2011), le prestazioni di pronto soccorso ESENTI dal pagamento del ticket sono:

  • prestazioni erogate in OBI (Osservazione Breve Intensiva) per situazioni cliniche che necessitano di un iter diagnostico-terapeutico di norma non inferiore alle 6 ore e non superiore alle 24 ore;
  • prestazioni seguite da ricovero;
  • prime prestazioni riferite a trauma con accesso al pronto soccorso entro 24 ore dall’evento;
  • prestazioni riferite a trauma con accesso al pronto soccorso oltre 24 ore dall’evento nei casi in cui si dia contestualmente corso ad un intervento terapeutico;
  • prestazioni riferite ad avvelenamenti acuti;
  • prestazioni erogate a minori di età inferiore a 14 anni;
  • prestazioni richieste da medici e pediatri di famiglia, da medici di continuità assistenziale (ex guardia medica) e da medici di altro Pronto Soccorso.

Si precisa che per avere diritto all’esenzione dal ticket il medico/pediatra deve scrivere sulla ricetta “richiesta di valutazione in Pronto Soccorso per…”. Ogni altra modalità (verbale, telefonica) non viene ritenuta valida ai fini dell’esenzione.

  • prestazioni riferite a soggetti esenti per patologia e/o reddito e altre condizioni previste dalla normativa vigente;
  • colica renale, crisi d’asma, dolore toracico, aritmie cardiache, glaucoma acuto, corpo estraneo nell’occhio o nell’orecchio, sanguinamento dal naso;
  • complicanze di intervento chirurgico che determinano il ricorso al pronto soccorso entro 3 giorni dalla dimissione ospedaliera;
  • problemi e sintomi correlati alla gravidanza.

È importante sapere che: per chi è esente per patologia/età e reddito/disoccupazione: è bene ricordarsi di comunicare al triage il proprio stato di esenzione.

Ausl Ferrara
×